Con l’arrivo dell’estate anche Matera ha deciso di colorarsi.

 

Nel weekend del 9 e 10 maggio 2015 si è tenuto l’evento Street Art Matera, promosso dal Comune di Matera con la partecipazione della Lucana Film Commission, e organizzato dalle associazioni Momart Gallery e Aracnea.

20 artisti, provenienti da Puglia e Basilicata, armati di creatività, voglia di comunicare e vernice spray, hanno reso i muri di via Saragat e via Einaudi delle vere e proprie opere d’arte.
Voglia di comunicare si, perché questi dipinti sono veri e propri messaggi non casuali, che rimarranno indelebili e sotto gli occhi di tutti e ci porteranno a riflettere nel tempo, oltre ad ammirarne la bellezza.

Materahub ha sede proprio in quella che abbiamo ribattezzato la prima “Creative Street” della città; questo ci rende ancora più facile comunicare al mondo della cultura e della creatività europea con cui siamo connessi che Matera ha un rapporto viscerale con l’arte contemporanea nelle sue svariate forme.

Sui muri sono raffigurati volti, soggetti originali e forme differenti che comunicano disagi esistenziali, desideri, visioni e un inno alla libertà. Ci sono anche denunce di carattere sociale, come il disegno usato per porre un accento critico sulle trivellazioni petrolifere in Basilicata.

Tra i soggetti raffigurati troviamo un omaggio a Fernando Arrabal, il grande artista tornato a Matera per celebrare i 40 anni del suo film “L’ albero di Guernica”, grazie all’abilità e precisione dall’artista Simone Catucci, in arte Simor Katù, originario di Castellaneta (Taranto), e organizzato in collaborazione con la Lucania Film Commission.

L’arte di strada non è un crimine e non deve essere accettata solo quando è promossa ufficialmente.

Via Einaudi e via Saragat hanno accolto anche le creazioni di Yarn Bombing, a cura dell’associazione l’Atrio, che ha portato a Matera una moda esplosa negli Stati Uniti e definita come “Street Art dell’uncinetto”: variopinti fili di lana lavorati all’uncinetto che hanno decorato alberi e ringhiere.

Street Art Matera è stata accolta con grande entusiasmo, anche da parte dei cittadini, il che ha dato l’input agli organizzatori a voler trasformare l’evento in un appuntamento fisso per la città.

Grazie a questa iniziativa vogliamo ispirare nuovi progetti europei entusiasmanti per Matera e per l’Europa.