La Quinta Attività di Apprendimento all’interno del progetto Soci ha avuto luogo dal 3 al 7 Giugno 2019 a Bratislava, Slovacchia, ed è stata ospitata dall’organizzazione Pontis Foundation. Hanno partecipato i membri di otto organizzazioni europee nel settore SDG: The Croatian Institute for CSR (coordinatore, Croazia), Global Impact Grid (Germania), LUM University (Italia), Pontis Foundation (Slovacchia), Homo Eminens (Lituania), Materahub (Italia), LatConsul SIA (Lettonia), Datamaran (UK), Kaleidoscope Futures (UK).

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), obiettivi globali, rappresentano una chiamata universale all’azione per porre fine alla povertà, proteggere il pianeta e garantire a tutte le persone l’inclusione, la pace e la prosperità. Per affrontare le questioni sociali, economiche e globali e aiutare i paesi, i governi e le società a combatterli, gli SDG definiscono le priorità e le aspirazioni globali per il 2030 affinché il pianeta “elimini la discriminazione estrema, la povertà e metta l’umanità sulla strada della sostenibilità. ” Per aiutare le aziende e contribuire alla realizzazione degli SDG, l’ONU ha creato “L’SDG Compass”, come affermato “presenta cinque passaggi affinché le aziende possano massimizzare il loro contributo agli SDG”. Tuttavia, questo è solo l’inizio e tutti abbiamo bisogno di più conoscenze, questo progetto vuole essere parte della soluzione.

SociSDGs è un progetto incentrato sul raggiungimento di una maggiore consapevolezza e conoscenza degli adulti, delle aziende e dei decisori quando si tratta della misurazione e dell’implementazione degli SDG sociali nelle strategie aziendali, nonché della questione generale dello sviluppo sostenibile connessa agli SDG.

Considerando il fatto che l’obiettivo principale del progetto è l’educazione degli adulti e lo scambio delle migliori pratiche tra i partner del progetto quando si tratta degli SDG sociali, è stata progettata un’attività di apprendimento di cinque giorni per comprendere e sensibilizzare lo sviluppo sostenibile obiettivi:

  • SDG4: Fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti organizzata da Pontis Foundation (Slovacchia)
  • SDG8: Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile, un’occupazione piena e produttiva ed un lavoro dignitoso per tutti organizzata da Datamaran (UK)

 È stato impressionante e stimolante ascoltare le soluzioni per un’istruzione di qualità e promuovere il lavoro dignitoso e la crescita economica:

  • La Conferenza SigniFinance ha avuto luogo lunedì 3 Giugno e si è concentrato sul finanziamento delle innovazioni sociali. Vari relatori dalla Slovacchia e dall’estero hanno parlato della loro esperienza con il finanziamento dell’impatto e hanno anche discusso su come possiamo ridimensionare gli investimenti di impatto e le innovazioni sociali in Slovacchia. È stata una buona opportunità per i partecipanti all’attività di apprendimento di SociSDG di conoscere le questioni connesse all’SDG8 e incontrare i rappresentanti della società civile slovacca e ad es. banche coinvolte nello spazio delle innovazioni sociali, della finanza sociale e degli investimenti a impatto.
  • Martedì 4 Giugno abbiamo visitato Nova Cvernovka, un’ex scuola professionale trasformata in un centro comunitario, con artisti, imprese sociali e un orto comunitario. Abbiamo avuto una discussione con due cofondatori del luogo chiamato Kabinet Pomalosti (The Cabinet of Slowness) uno spazio visivamente coinvolgente pieno di libri, in cui si svolgono vari eventi e club del libro. Nova Cvernovka è uno dei più grandi di questi spazi nell’Europa centrale e può essere d’ispirazione per integrare insieme diversi SDG (istruzione, rifiuti zero, sviluppo urbano e comunitario, innovazioni sociali e persino agricoltura urbana).
  • Mercoledì 5 Giugno abbiamo visitato Progressbar, il primo spazio hacker in Slovacchia, che ospita numerosi eventi che collegano le tecnologie digitali alle innovazioni sociali. Un anno fa hanno avuto la prima stampante 3D, il primo ATM bitcoin e ora vogliono lanciare un primo giardino comunitario verticale nel seminterrato, concentrandosi su verdure coltivate con tecnologia idroponica e luci a LED.
  • Alena Kanabová (Senior Manager presso Accenture) e Zuzana Tkačová (Project Manager presso Accenture) from Accenture (a (una società leader a livello mondiale nel settore dei servizi professionali, che offre una vasta gamma di servizi e soluzioni in strategia, consulenza, tecnologia digitale e operazioni) ha presentato il loro programma S(LOVE)Code per l’aumento di una generazione di competenze digitali per il 21 ° secolo.

Hanno ridimensionato il loro programma a oltre il 10% degli studenti della scuola primaria slovacca e hanno condiviso le loro buone pratiche con altre aziende presso il Business Leaders Forum (BLF). Il consorzio Digital Business Skills della BLF vede la tecnologia come un cambiamento fondamentale del futuro del lavoro e della situazione nelle scuole slovacche. Attraverso la presentazione dell’approccio S (Love) Code è stato possibile vedere come Accenture ha misurato il successo del proprio lavoro e il raggiungimento dell’SDG4. Esempi sono: dal 2016 ci sono più di 100 volontari di 5 aziende coinvolte nell’insegnamento, più di 1000 insegnanti formati e oltre il 25% di tutte le scuole slovacche sono raggiunte nel progetto.

  • Juraj Kubica,
    senior investment advisor presso il Office of the Deputy Prime Minister for Investment and Informatization ha presentato una visione e una strategia dello sviluppo slovacco fino al 2030. Il sig. Kubica ha presentato sei priorità nazionali per l’attuazione dell’agenda 2030 delle Nazioni Unite a seguito di un’ampia partecipazione delle parti interessate e di discussioni con la società civile.
  • Daniela Kellerova dalla Fondazione Pontis ci ha presentato il progetto Open Future che mira a dare la possibilità a chi cade nel sistema di istruzione formale. Open Future è il programma extra-curriculare che porta l’innovazione tecnologica, il supporto delle competenze soft e hard alle comunità svantaggiate. Il progetto è ora nella fase iniziale in cui è stata condotta un’analisi statistica delle famiglie svantaggiate e i risultati della mancanza di tecnologia digitale sono i seguenti: solo il 52% (40% per i Rom) ha internet a casa e il 28% ha un laptop (21 % per i Rom) con la conclusione che sono necessari i club doposcuola di alta qualità.
  • Dominika Hornakova dalla Fondazione Pontis ha presentato il fondo slovacco Telekom e le sue attività filantropiche ad alto impatto, iniziate nel 2007 per un gruppo target di persone con problemi di udito; e le aree di educazione e comunità emarginate. Durante la presentazione, sono stati discussi gli impatti correlati a SDG4 e i risultati del programma Mobile Teacher sono i seguenti: comunità attive di genitori con bambini con problemi di udito; coinvolgimento degli attori statali; sostanziale aumento del sostegno finanziario da parte del Ministero della Sanità a famiglie con bambini con problemi di udito; L’Unità per l’implementazione del governo ha condotto un’analisi costi-benefici per il programma Mobile Teacher, il coinvolgimento di altre parti interessate – Istituto per le politiche sociali, Istituto per la politica dell’istruzione e Unità “Valore per il denaro”. Il programma interprete di lingua dei segni online nel periodo dal 2015 contava 318 clienti e circa 2.200 chiamate all’anno.
  • Norbert Maur dalla Fondazione Pontis ha presentato il programma Generation 3.0 e EDUpoints – spazi innovativi per l’incoraggiamento e il sostegno degli insegnanti nell’educazione, che fa parte della Generazione 3.0. Il programma ha l’ambizione di migliorare il sistema educativo slovacco e coltivare le competenze per il 21 ° secolo. Attualmente tre EDUpoints creano spazio per riunioni periodiche di dirigenti in materia di istruzione, insegnanti, dirigenti scolastici, studenti di pedagogia e il pubblico in generale interessato a un apprendimento migliore per portare incentivi di ispirazione per migliorare l’istruzione. I risultati sono i seguenti: il 72% degli insegnanti ha dichiarato che la loro motivazione all’insegnamento è aumentata, il 69% degli insegnanti ha riferito di essere in grado di utilizzare immediatamente nuove tecniche didattiche nel processo di insegnamento, l’88% raccomanderebbe EDUpoints ai propri colleghi.
  • Donato Calace
    ha introdotto l’SDG8 e i suoi progressi nel 2018 con interessanti statistiche dal Rapporto del Segretario Generale The SDG Report 2018: (1) La produttività del lavoro a livello globale è cresciuta del 2,1% nel 2017, la crescita più rapida registrata dal 2010, (2) il tasso di disoccupazione globale nel 2017 era del 5,6%, in calo dal 6,4% nel 2000, (3) I giovani sono 3 più probabilità di essere disoccupati rispetto agli adulti, con il tasso di disoccupazione giovanile globale al 13% nel 2017.
  • Victor Riega Garcia dalla compagnia di assicurazioni Aviva e la gestione patrimoniale, hanno fornito informazioni sulla schiavitù moderna e sulle catene di approvvigionamento. In tutto il mondo ci sono 40 milioni di persone sotto schiavitù forzata, quindi ci sono molti rischi correlati come: fare affari nelle operazioni commerciali immediate con impiegati direttamente che lavorano negli edifici della società e stanno offrendo servizi, e rischio esterno relativo a fornitori e investimenti (come viene distribuito il capitale nei progetti), per cui è necessario un processo di due diligenze e pratiche di approvvigionamento.
  • Kevin Chuach from London Business School Ricerca su SDG8, più specificatamente sul rapporto tra investitori con le società ESG e attivismo sul salario di sussistenza. Abbiamo avuto un’idea di come costruire un potere di coalizione per i diritti dei lavoratori tra sindacati e organizzazioni di movimento sociale (basate sul consumo). Secondo la ricerca di Kim e Davis (2018), le aziende che esternalizzano eccessivamente e che sono molto disperse geograficamente trovano molto difficile certificare le condizioni di benessere dei loro lavoratori, quindi quelle aziende dovrebbero assumere maggiore controllo ed essere più attive nel monitoraggio la catena di approvvigionamento. Per quanto riguarda le pratiche retributive e l’ineguaglianza dei redditi della compagnia (Cobb, 2018), se le aziende focalizzassero la loro valutazione per comparazione esterna (come viene pagato un dipendente in una compagnia concorrenziale) raggiungerebbero più disuguaglianza rispetto alla sola qualità della produzione del singolo dipendente. Un esempio in cui le ONG / CSO stanno trasformando l’attivismo degli azionisti per sollevare preoccupazioni su Living Wage che è un’organizzazione ShareAction che acquista quote delle migliori compagnie e partecipa alle assemblee generali annuali per porre domande sulla direzione e sul consiglio di amministrazione su cose come il salario di sussistenza.

Durante l’attività di apprendimento, un webinar su SDG4 e SDG8 è stato organizzato e registrato.

Qui puoi guardare una registrazione di webinar:

Webinar ha fornito informazioni sulle migliori pratiche di SDG4 e SDG8 e sulla loro integrazione nei modelli di business.

 

ATTIVITA’ FUTURE

Puoi trovare ulteriori informazioni sul progetto sul sito web www.socisdg.com or connettiti attraverso I nostril account Facebook e Twitter.