Una distribuzione di 13 miliardi di euro per incentivi fiscali tra il 2018 e il 2024, per la copertura degli investimenti privati sostenuti nel 2017: è questo il resoconto economico del  Piano Industria 4.0 che ha l’obiettivo di portare a una produzione quasi integralmente basata sull’utilizzo di macchine intelligenti, interconnesse e sempre in rete.

Il Piano Industria 4.0 è una grande occasione per tutte le aziende, i professionisti, le startup che vogliono cogliere le opportunità legate a quella che viene ormai definita “la quarta rivoluzione industriale”: il Piano, infatti, prevede un insieme di misure organiche e complementari in grado di favorire gli investimenti per l’innovazione e per la competitività, che ogni azienda può attivare in modo automatico senza ricorrere a bandi o sportelli e, soprattutto, senza vincoli dimensionali, settoriali o territoriali.

Misure previste dal Piano Industria 4.0

Ecco la lista delle misure previste dal Piano Industria 4.0, suddivise in due categorie: Innovazione e Competitività.

Misure Innovazione Industria 4.0

  • Iper e Super Ammortamento – Investire per crescere
  • Nuova Sabatini – Credito all’innovazione
  • Credito d’Imposta R & S – Premiare chi investe nel Futuro
  • Patente Box – Dare valore ai beni immateriali
  • Startup e PM Innovative – Accelerare l’innovazione

Misure Competitività Industria 4.0

  • Fondo di Garanzia – Ampliare le possibilità di credito
  • ACE (aiuto alla crescita economica) – Potenziare il capitale in impresa
  • Ires, Iri e Contabilità per cassa – Liberare risorse
  • Salario di produttività – Incrementare il salario per recuperare produttività

Per i dettagli economici di ogni singola misura, potete consultare il documento di presentazione del Piano Industria 4.0 che potete scaricare cliccando qui.